Berg Hotel Latemar Spitze *** 

Vigo di Fassa - Val di Fassa - Dolomiti - Trentino

email: info@hotellatemar.com - tel. +39 0462 764162 

IL BLOG DI TITA

Riassunto

apr 14

Scritto da:
14/04/2004  RssIcon

Inutile fingere. È trascorso esattamente 1 anno da quando ho messo nero su bianco le ultime notizie dalla Val di Fassa… bisogna anche dire che non è successo praticamnete nulla di straordinario a parte qualcosa……

Che cosa? La grande Festa dell’ascensione è stata sicuramente l’avvenimento più rilevante dell’intero anno del 2003, anche perché era direttamente coinvolto il fratello POLLAM FRANCESCO in qualità di coordinatore e ideatore della bella iniziativa, nella ricorrenza della festività solenne del CORPUS DOMINI.
UN GRAZIE PARTICOLARE SICURAMENTE ALL’INTERA COMUNITA’ DI BOGLIASCO e in special modo della CONFRATERNITA DI S. CHIARA di BOGLIASCO e di SESSAREGO. Insieme alla comunità poi della VAL DI FASSA rappresentata magnificamente dalle varie associazioni dei vari CORPI DEL VOLONTARIATO.. …..

E poi fu subito la lunga estate caldissima, con i colori più belli, con il cielo dipinto di blu, di azzuro, di rosa,…


E’ stata sicuramernte un ‘ estate ricca di soddisfazioni per il ns. cuoco coltivatopre diiretto (il Tita) perché sia l’orto come pure il campo di patate erano al massimo della Loro bellezza e bontà .. un grande merito e ringraziemento vanno a mamma Giulia e al ns. Vito De Romedi … che con la Buona volontà e gran lavoro riescono a produre un insalata sempre bella fresca e ricca di vitamine…..e veramente biologica…



Vi presentiamo il ns team di collaboratori che insieme alla direzione è al servizio dei ns. carissimi ospiti
La squadra tipo del Latemar Spitze nell’estate 2004 era così:
Famiglia Pollam al completo, papà Gigi al controllo territorio, mamma Giulietta addetta alle pubbliche relazioni, Tita in cucina, Francesco mescita del vino, e Teresa part time
in cucina dal 1996 il ns. Chef Giuliano Nana, capo cucina,

in sala da pranzo responsabile Antonella Sessarego con l’aiuto di Patrizia e Stefano, poi alle camere
responsabile Paola Demarchi, insieme alla signora Raffaela e signora Editha, ..



E poi fu subito la lunga estate caldissima, con i colori più belli, con il cielo dipinto di blu, di azzuro, di rosa,…che dire poi dei colori delle montagne che sembrava di poterle toccare con un dito.. insomma un estate ricca di sole e di verdure nell’orto.
La mamma e il signor Vito si sono prodigati per farci avere ogni giorno della buona verdura da offrire ai ns. clienti…


Dimenticavamo le polemiche che divamparono dopo la decisione di togliere le BRIOCHES a colazione, e di togliere il buffet delle verdure. Si sa che ogni tanto bisogna cambiare, provare, far discutere, credere e poi ancora ricredersi….e poi provare e ancora riprovare…

E con all’attivo un solo, ma terribile temporale ricco di grandine, e mattino dopo mattino senza le BRIOCHES oh no..
finì l’estate con ancora tanto sole.. e la grande FESTA D’ISTA .. www.canazei.org

E poi siamo andati anche noi in gita e in vacanza per il mondo, e sorpresa al ritorno dalle vacanze trovammo la prima neve era quasi fine Ottobre 2003, fu la prima delle tante nevicate che ci regalò l’inverno 2003-2004…

Una bell’inverno con le montagne cariche di neve, e con tanti turisti con la voglia di sciare.. e di sgranocchiare le noccioline…l’inverno del 2004 è stato sicuramente un bell’inverno ricco di belle e buone cose fatte per far trascorrere una felice vacanza.
Così ci piace poter salutare tutti i ns. carissimi ospiti che ci accompagnano durante le stagioni più intense della Val di Fassa sempre molto bella e soprattutto ora che la primavera dona nuova luce e nuovi colori.
 

A presto con nuove notizie dalla Val di Fassa.

Tags:
Categorie:
Posizione: Blogs Parent Separator Il Blog di Tita

Il tuo nome:
Titolo:
Commento:
Aggiungi commento   Cancella 

Commenti recenti

Re: Prima Neve ma non ultima neve del 2013
Ancora non riesco a crederci, ma c' è stata sicuramente una grande emozione, e una gioia talmente immensa, da poter contagiare tutto il mondo
Re: Piccole cose di ogni giorno.
Ogni tanto mi capita di rileggere queste piccole cose di ogni giorno, mi fermo e sorrido, perchè penso che ho ancora il cuore e la testa di un bambino che ancora deve crescere e imparare tante cose. Speriamo di averne il tempo.